giovedì 24 maggio 2018

Benefit e chiaccherata@XM24


Torniamo con immensa gioia all' Xm24 in quel di Bologna!
Giovedì 31 maggio, dopo il consueto mercato, cena benefit per le belve e a seguire una bella chiacchierata con alcun* compagn* che vivono ad Agripunk, il rifugio antispecista che si trova ad Ambra (Ar)
Dalle 19.00 in via Fioravanti 24, Bolognina (BO)
Vi aspettiamo!

We love XM24!

domenica 13 maggio 2018

Volontariato - HelpX e WorldPackers

Per il volontariato ci appoggiamo a due siti internet internazionali: helpx.net e worldpackers.com.

Per chi ci volesse contattarci direttamente è possibile inviarci un'email o telefonarci per avere i riferimenti di tutte le informazioni necessarie. Se non trovate qualcosa, chiedetecelo direttamente!

agripunkonlus@gmail.com - 055 99 69 46





A giusto, potete anche scriverci su facebook, qui il link alla pagina.

***ITA***
PRESENTAZIONE
Siamo David e Desirée e viviamo ad Agripunk, ad Ambra in provincia di Arezzo.
Agripunk è un rifugio per animali liberati da fattorie, allevamenti intensivi, maltrattamenti, macellazione. Il rifugio, che nasce nel 2015 dalla chiusura di un allevamento intensivo di tacchini da carne, ha come scopo evitare la riapertura dell'allevamento e trasformare un luogo di prigionia e privazione in un luogo di libertà ed autodeterminazione. Vogliamo creare una piccola comunità antispecista ed antifascista basata sulla condivisione e l'aiuto reciproco.
Il posto si sviluppa in un'area di 26 ettari dei quali 4 coltivabili, 20 dedicati agli animali che abitano il rifugio, agli animali selvatici e agli alberi e 2 occupati dalle strutture dell'ex allevamento e da varie unità abitative e magazzini.
Le case sono circondate da colline, boschi e ruscelli.
Tanto, troppo spazio per solo due persone! Per questo cerchiamo persone motivate che vogliano condividere con noi questa esperienza.
Se sei già vegan e conosci l'antispecismo questo è il posto che fa per te, ma lo è ancora di più se sei una persona che vuole fare una nuova esperienza che porta ad avere una nuova visione dell'animale ed ad acquisire una nuova consapevolezza dei rapporti con gli animali.
Abitano qui con noi 5 mucche e manzi, una piccola bufala, 14 maiali e cinghiali, due asini, un gregge di circa 30 pecore e capre. Inoltre abitano qui numerosi polli, papere, gatti, conigli e cani. Spesso ci vengono a trovare numerosi amici cinghiali e caprioli selvatici dal bosco e tantissimi uccelli di vari tipi.
Viviamo dedicando le nostre giornate alla cura degli animali, alla coltivazione di verdura e frutti, alle autoproduzioni e alla salvaguardia di questa valle bellissima.
C'è tantissimo lavoro da fare e crediamo che condividerlo con altre persone rende il lavoro meno duro, vogliamo inoltre condividere con voi l'esperienza bellissima della vita vissuta insieme agli animali considerandoli compagni di viaggio piuttosto che schiavi e vogliamo anche condividere con voi tutto quello che abbiamo imparato in questi anni.
Siamo convinti anche che abbiamo molto da imparare dalle persone che passano con noi un pò del loro tempo e crediamo che non esistano confini quindi accettiamo persone da tutto il mondo.
Se conoscete un pò di lingua italiana è bene ma parliamo anche inglese, poco ma comprensibile. Anche con lo spagnolo riusciamo a capirci.
Per questione di sicurezza però dovete avere minimo 18 anni e comunicarci subito eventuali allergie (ad esempio al fieno) o problemi di salute (esempio problemi alla schiena) in modo da valutare insieme quali lavori non potrete svolgere.
Se viaggiate insieme ad un amico cane potete portarlo però dovrete essere responsabili per lui e valutare se è idoneo alla interazione con altri animali di diverse specie.
Il tempo minimo di permanenza è di 2 settimane (il tempo necessario per apprendere le varie mansioni) fino ad un massimo di quanto volete e a seconda di quanto entrate in sintonia con il posto.
Se non vi dovessere piacere il lavoro oppure dovessero sorgere problemi con noi, con gli animali o con altri volontari vi preghiamo di essere sinceri e parlarne subito con noi in modo da poter trovare insieme una soluzione e, nel caso non si trovasse e vorreste andare via prima del termine della permanenza, vi chiediamo di darci almeno un paio di giorni per trovare una persona che vi sostituisca (soprattutto nei periodi in cui ci fossero pochi volontari).
Non costringiamo nessuno a rimanere se non si trova bene però una persona in meno all'improvviso può causare disagi nella gestione e nella organizzazione delle varie attività, siamo consapevoli che lavorare in campagna, all'aperto e a contatto con gli animali possa non essere attitudine per chiunque e lo rispettiamo, però chiediamo il medesimo rispetto nel darci la possibilità di riorganizzarci.
Qui venite in contatto con gli animali senza filtri, senza chiedere loro nulla in cambio, in un rapporto alla pari tra esseri viventi e vi assicuriamo che è un'esperienza davvero profonda e che lascia un segno indelebile nella vostra anima!
Ora ecco cosa ci serve, cosa offriamo e alcune note fondamentali per rendere l'esperienza ad Agripunk indimenticabile!

Richieste:
- abbiamo bisogno di aiuto per la pulizia delle stalle, ogni giorno: pulire la stalla delle mucche, la stalla di capre e pecore, il recinto notturno degli asini, il pollaio.
- abbiamo bisogno di responsabilità nella cura degli animali: provvedere a sfamarli, accompagnarli al pascolo ed abbeverarli deve essere la priorità per garantire la loro salute e felicità.
- richiediamo la massima collaborazione e rispetto per le altre persone di tutte le specie quindi chiediamo sincerità sia nei confronti di chi abita qui sia nei confronti degli altri volontari.
- organizziamo quasi ogni fine settimana pranzi, cene, eventi di autofinanziamento quindi chiediamo disponibilità ad aiutarci a cucinare per molte persone oppure per gestire al meglio l'evento (preparazione degli spazi, gestione della sicurezza, pulizie a fine evento); abbiamo anche attività esterne al rifugio quindi si chiede autonomia per rimanere al rifugio al posto nostro.
- richiediamo il tempo pieno, due turni da 4 ore al giorno. Indicativamente il turno la mattina è dalle 7 alle 11 e il pomeriggio dalle 16 alle 20 (stagione estiva) per tutti i giorni della settimana. ovviamente puoi prendere del tempo libero, minimo due mezze giornate di riposo, in accordo con tutti gli altri presenti e comunicandolo preventivamente.
- il gruppo di lavoro è composto da altri volontari e da amici che possono essere dalle 2 alle 8 persone a seconda della disponibilità e della stagione;
- ci si aspetta che almeno in 2 persone siate in grado di gestire autonomamente le principali attività giornaliere per almeno 2 giorni consecutivi, per permetterci di partecipare agli eventi per il rifugio o di prenderci un po di riposo;
- venire a stretto contatto con grandi animali in stato di libertà comporta la necessità di fare tutto con responsabilità e senza distrazioni come la musica e il telefono cellulare perchè ogni senso deve essere attivo per la sicurezza propria e di chi ci sta accanto. devi poter vedere e sentire avvertimenti di eventuale pericolo ed essere consapevole di ogni cosa che fai in modo che non succeda nulla di male a te o agli animali.
Consigliamo comunque un'assicurazione di viaggio, la nostra copre solo i danni che potreste fare ma non risarcisce voi stessi.

Cosa si offre:
- alloggio condiviso, cucina condivisa con frigo ma senza forno e bagno con doccia e acqua calda;
- cibo base, riso e pasta, donato e acquistato dai donatori;
- frutta e verdura della quale ci riforniamo a km 0 o prodotta dalle nostre piante;
- una valle bellissima dove vivere a contatto con la natura e nel rispetto degli altri esseri che abitano questa foresta;
- la possibilità di interagire e conoscere animali, solitamente sfruttati, in un nuovo contesto libero ed amichevole dove potrete conoscere e capire la loro vera natura e vita al di fuori delle gabbie, vi assicuriamo che è molto emozionante

Note importanti:
- non possiamo comprare altro cibo extra per gli aiutanti, ti dovrai rifornire del resto del tuo cibo in modo indipendente. il negozio di alimentari si trova ad Ambra, il paese, ed è lontano circa 1500 metri. sempre in paese troverai bar, tabaccai, farmacia, panificio, ferramenta.
- per rispettare gli animali liberati che qui vivono e lo spirito del rifugio, sono ammessi solo pasti e cibo vegani non prodotti da multinazionali quindi per favore evita di acquistare carne, pesce, latte, formaggi, uova ecc ma anche bibite o altro prodotte da grandi aziende che distruggono e inquinano l'ambiente e annientano popoli e animali in nome del profitto.
- è consentito fumare solo negli appartamenti, con il consenso delle altre persone con le quali condividi gli spazi, e nelle immediate vicinanze degli stessi. i mozziconi devono essere spenti accuratamente e gettati nel cestino. è assolutamente vietato gettarli nel bosco o in terra ed è vietato fumare nelle zone di lavoro, in presenza degli animali e in tutte le aree dove loro vanno.
- per rispettare la privacy di tutti, prima di fare una foto o un video per ricordo chiedi sempre il consenso a tutte le persone presenti. Chiedi il nostro consenso sempre prima di pubblicare o condividere sui social media qualsiasi immagine o video che riguarda gli abitanti del rifugio e comunque potrai farlo solo a scopo di divulgazione benefica dell'operato dell'associazione, al contrario commetti diffamazione gratuita e lesiva nei confronti dell associazione.
- per rispetto della vostra privacy la pulizia del vostro alloggio è di vostra competenza: la pulizia delle stanze private, condivise e delle stanze comuni offerte ai volontari è di responsabilità dei volontari stessi (lascia come vorresti trovare)
- non sono assolutamente ammessi atteggiamenti aggressivi, razzisti, sessisti, omotransfobici o qualsiasi altra ideologia fascista o discriminatoria.
- facciamo la raccolta differenziata quindi i rifiuti vanno suddivisi in: non riciclabile, plastica-tetrapack-latta, carta-cartone, vetro. I rifiuti organici diventano compost.

Cosa portare?
- stivali comodi preferibilmente antinfortunistici;
- Stivali da pioggia;
- giacca impermeabile;
- cuscino e sacco a pelo;
- asciugamani e saponi naturali;
- semi o piantine come regali;
- tutta la tua simpatia e disponibilità;

Si devono avere dei requisiti speciali?
- Se sei allergico alle piante, al fieno, al polline o hai altri problemi di salute, devi prima segnalarlo per suggerire il momento giusto e trovare attività appropriate.
- Se sei allergico agli animali devi farci sapere come organizzare il tuo periodo di volontariato.
- Se hai qualche allergia o sensibilità alimentare, devi dircelo in anticipo.

***ENG***
WHO WE ARE!
We are David and Desirée and we live in Agripunk, in Ambra in the province of Arezzo.
Agripunk is a shelter for animals freed from farms, intensive farms, mistreatment, slaughter. The shelter, which was founded in 2015 by the closure of an intensive breeding of turkeys, has as its purpose to prevent the reopening of the breeding and transform a place of imprisonment and deprivation in a place of freedom and self-determination. We want to create a small anti-speciesist and anti-fascist community based on sharing and mutual aid.
The place is developed in an area of 26 hectares of which 4 arable, 20 dedicated to the animals that inhabit the shelter, wild animals and trees and 2 occupied by the former breeding facilities and various housing units and warehouses.
The houses are surrounded by hills, forests and streams.
So much, too much space for only two people! This is why we are looking for motivated people who want to share this experience with us.
If you are already vegan and you know the antispecism this is the place for you, but it is even more if you are a person who wants to make a new experience that leads to have a new vision of the animal and to acquire a new awareness of relationships with animals.
Here live with us 5 cows and steers, a small hoax, 14 pigs and wild boar, two donkeys, a flock of about 30 sheep and goats. Also live here numerous chickens, ducks, cats, rabbits and dogs. We often come to visit many wild boar and deer friends from the forest and many birds of various types.
We live dedicating our days to the care of animals, the cultivation of vegetables and fruits, self-production and the preservation of this beautiful valley.
There is a lot of work to do and we believe that sharing it with other people makes the work less difficult, we also want to share with you the wonderful experience of life lived with the animals considering them traveling companions rather than slaves and we also want to share with you all that that we have learned in recent years.
We also believe that we have a lot to learn from people who spend some time with us and believe that there are no borders so we accept people from all over the world.
If you know some Italian language is good but we also speak English, little but understandable. Even with Spanish we can understand each other.
As a matter of safety, however, you must be at least 18 years old and immediately notify us of any allergies (for example, hay) or health problems (for example, back problems) to evaluate together which jobs you can not do.
If you travel with a dog friend you can take it but you have to be responsible for him and evaluate if he is suitable for interaction with other animals of different species.
The minimum time of stay is 2 weeks (the time needed to learn the various tasks) up to a maximum of what you want depending on how much you get in tune with the place.
If you do not have to like work or if problems arise with us, with animals or with other volunteers, please be honest and talk to us right away so you can find a solution together and, if you do not find and would like to leave before the end of the stay, we ask you to give us at least a couple of days to find a person who will replace you (especially in periods when there were few volunteers).
We do not force anyone to stay if you do not feel well but one person in a sudden can cause inconvenience in the management and organization of the various activities, we are aware that working in the countryside, outdoors and in contact with animals may not be suitable for anyone and we respect it, but we ask the same respect in giving us the possibility to reorganize ourselves.
Here you come into contact with the animals without filters, without asking them anything in return, in an equal relationship between living beings and we assure you that it is a truly profound experience and that leaves an indelible mark in your soul!
Now here's what we need, what we offer and some basic notes to make the experience at Agripunk unforgettable!

Requests:
- We need help cleaning the stalls, every day: cleaning the cowshed, the stable of goats and sheep, the nocturnal enclosure of donkeys, the chicken house.
- We need responsibility in the care of the animals: providing for feeding them, accompanying them to pasture and watering them must be the priority to guarantee their health and happiness.
- we request the utmost cooperation and respect for other people of all species so we ask sincerity both to those who live here and to other volunteers.
- we organize lunches, dinners and self-financing events almost every weekend, so we ask for availability to help us cook for many people or to better manage the event (space preparation, safety management, cleaning at the end of the event); we also have activities outside the shelter so we ask for autonomy to stay at the shelter in our place.
- we require full time, two shifts from 4 hours a day. Approximately the morning shift is from 7 to 11 and the afternoon from 16 to 20 (summer season) for all days of the week. obviously you can take some free time, at least two half days of rest, in agreement with all the others present and communicating it in advance.
- the working group is made up of other volunteers and friends who can be from 2 to 8 people depending on availability and season;
- it is expected that at least 2 people will be able to autonomously manage the main daily activities for at least 2 consecutive days, to allow us to participate in the events for the shelter or to take some healing relax;
- coming in close contact with large animals in a state of freedom implies the need to do everything with responsibility and without distractions such as music and mobile phone because every sense must be active for the safety of oneself and those around us: you must be able to see and hear warnings of danger and be aware of everything you do so that nothing bad happens to you or the animals.
We still recommend travel insurance, our insurance covers only the damage you could do but does not compensate yourself.

What we offer:
- shared accommodation, shared kitchen with fridge but without oven and bathroom with shower and hot water;
- basic food, rice and pasta, donated and bought by donors;
- fruits and vegetables which we supply at km 0 or produced by our plants;
- a beautiful valley where you can live in contact with nature and respect the other beings that inhabit this forest;
- the possibility to interact and get to know animals, usually exploited, in a new free and friendly context where you will be able to know and understand their true nature and life outside the cages, we assure you that it is very exciting

Important notes:
- we can not buy extra food for helpers, you will have to supply the rest of your food independently. the grocery store is located in Ambra, the village, and is about 1500 meters away; always in the village you will find bars, tobacconists, pharmacies, bakeries, hardware stores.
- to respect the freed animals that live here and the spirit of the shelter, only meals and vegan food not allowed by multinationals are allowed, so please avoid buying meat, fish, milk, cheese, eggs etc. but also drinks or other products produced by large companies that destroy and pollute the environment and annihilate peoples and animals in the name of profit.
- Smoking is allowed only in the apartments, with the consent of the other people with whom you share the spaces, and in the immediate vicinity of the same. the butts must be extinguished carefully and thrown into the bin. it is absolutely forbidden to throw them in the woods or on the ground and it is forbidden to smoke in work areas, in the presence of animals and in all areas where they go.
- to respect the privacy of everyone, before making a picture or a video to remember always ask the consent of all the people present. Always ask for our consent before posting or sharing on social media any image or video that concerns the inhabitants of the shelter and in any case you can do it only for the purpose of promoting the association's work, on the contrary you commit libel free and damaging to the Association.
- for your privacy the cleanliness of your accommodation is your responsibility: the cleaning of private rooms, shared rooms and common offers to volunteers is the responsibility of the volunteers themselves (leave as you would like to find)
- aggressive, racist, sexist, homotransphobic or any other fascist or discriminatory ideology are absolutely not allowed.
- we make separate collection so the waste must be divided into: non-recyclable, plastic-tetrapack-tin, paper-cardboard, glass. organic waste becomes compost

What to bring?
- comfortable boots preferably accident-prevention;
- Rain boots;
- waterproof jacket;
- pillow and sleeping bag;
- towels and natural soaps;
- seeds or seedlings as gifts;
- all your sympathy and availability;

Do they need special requirements?
- If you are allergic to plants, hay, pollen or you have other health problems, you must first report it to suggest the right time and find appropriate activities.
- If you are allergic to animals you must let us know how to organize your volunteer period.
- If you have any food allergies or sensitivities, you must tell us beforehand.

Kiss A Pig

Sull'umanizzazione degli animali se ne sentono di cotte e di crude, di legittime e illegittime.
Alle volte si parla di empatia come di abbassarsi al loro livello. Ecco questo tipo di empatia poco ha a che fare con l'antispecismo ed è l'antitesi di quello che si intende quando si dice di simpatizzare per una causa. Nei video che potrete trovare sotto l'antispecismo è totalmente assente, non ce ne è minimamente il sentore.

Per questo siamo vist* sempre come troppo sever* sulla questione, antipatiche, non vogliamo mischiarci con l'animalismo anche quando arrivi oltre i confini di specie e provi a definirsi come nospecismo, nodominio, nonspecismo, nomattatoio, controspecismo, aspecismo e mentre scrivo qualche gran vegano starà sicuramente creando una nuova pagina facebook con una nuova associazione vegana save qualcuno che si definirà antispecista fino a quando degli antispecisti ci parleranno e gli spiegheranno bene quattro o cinque concetti da mettere in chiaro: 

<< L'antispecismo
è politica liberazionista,
non è animalismo abolizionista o welfarista,
non è ambientalismo,
è antifascismo,
è contro il patriarcato e il paternalismo,
è antiautoritario cioè contro ogni forma di autorità e controllo,
anche vegan. >>....

sabato 12 maggio 2018

SAB19MAG2018 CSA Capolinea Faenza Scambio piantine e cibo benefit per Agripunk

Sabato 19 Maggio 2018
CSA Capolinea
Via Volta 9 Faenza
Dalle 16 in poi SCAMBIO PIANTINE
Ore 20 chiaccherata con alcun* compagn* del rifugio Agripunk di Ambra (AR) e benefit per gli animali che vivono al rifugio
cibarie vegan - mostra noTap


#supportAgripunk

lunedì 9 aprile 2018

Autoproduzioni (ossia altri modi per supportare Agripunk)



Questo è l'elenco aggiornato delle autoproduzioni #supportAgripunk .
Questo post ha un doppio scopo, plurimo diciamo.
E' rivolto sia a chi volesse contribuire provando queste squisitezze dai sapori antichi di una volta ma è rivolto anche a chi volesse contribuire aiutando nella raccolta e nella preparazione alla vecchia maniera, con metodi antichi e rispettosi dell'ambiente.


Queste sono alcune delle nostre proposte aperte a qualsiasi variante venga in mente a voi o ci venga da sperimentare a noi.

Ovviamente la cosa ideale è quella di venire a trovarci per poi portarvi a casa qualcosa preparato al momento per voi, magari anche insieme così da carpire anche le ricette ma nel caso non poteste vi ricordiamo che non c'è nessun limite tra queste leccornie e voi, basta chiedere!

Dado Vegano

Preparato sempre con verdura e ortaggi di stagione.
Ingredienti : verdura e ortaggi di stagione, erbe aromatiche, spezie, sale.






NociVo della strega (alla vecchia)

Liquore artigianale preparato con le nostre noci.
Ingredienti : noci verdi, zucchero di canna, alcool.


Fragolello (liquore all'uva fragola)


Liquore artigianale preparato con la nostra preziosa uva fragola.
Ingredienti : uva fragola, zucchero di canna, alcool.


Olio Dorado

Oleolito abbronzante a base di olio di sesamo (pf.4).
Ingredienti : Olio di sesamo, carote, mallo di noce, curcuma.

Olio doposole

Oleolito a base di olio d'oliva extravergine lenitivo per pelle secca e come doposole.
Ingredienti : Olio extravegine d'oliva, fiori di malva, camomilla, iperico e menta.

Olio di Iperico

Oleolito puro di fiori di Iperico, raccolti il giorno di S.Giovanni e lasciati a macerare secondo l'antica tradizione.
Ingredienti : Olio extravergine d'oliva, fiori di Iperico.

Sciroppo di fiori di Sambuco

Sciroppo preparato con fiori freschi di Sambuco messi a macerare appena colti, candido e immacolato regalo del bosco.
Ingredienti : acqua di fonte, zucchero di canna, fiori freschi di sambuco, limoni bio.

Sciroppo di macerato di Menta

Fatto con il macerato di menta fresca appena raccolta del nostro orto.
Un litro di sciroppo viene preparato con 150gr di menta fresca e fiori di menta su richiesta (se disponibili, comanda la natura come sempre).
Ingredienti : acqua di fonte, zucchero di canna, macerato di menta, succo di limone e scorza di limone.

Inoltre.....

Prepariamo marmellate, torte, torte salate, se siete pigri vi prepariamo già l'arrosto o il burgher o la polpettina e siamo sempre disponibili per prepararvi dell'ottimo cibo vegan con ingredienti di stagione per i vostri pranzi, cene e rinfreschi vegani!!!
E quando la stagione lo permette potrete godere anche dei frutti della nostra terra, verdure, bacche, noci ecc..

Puoi supportarci ed aiutarci anche acquistando una maglia o felpa.


                                           

 

Seitan classico 

Seitan classico lavato a mano usando una tecnica che consente di ridurre lo spreco d'acqua da farina Manitoba bio.
Ingredienti : farina manitoba, acqua, spezie e verdure per il brodo anche a richiesta a seconda delle preferenze.



Seitan simil muscolo di grano 

Seitan preparato come il classico o con farina di glutine mescolato a farine di legumi vari e spezie.
Consistenza croccante e sapore intenso.
Ingredienti : farina di glutine, farina di fagioli borlotti o piselli o lenticchie e/o farina di soia o ceci, salsa Shoyu, spezie.

Porzioni da mezzo kilo, a fettine, straccetti, sarsiccette oppure polpette.





 

Formaggi vegan 

Simil-formaggi ovviamente vegan preparati con latti vegetali vari e frutta secca varia.
Possibilità di prepararne anche crudisti.
Ingredienti di base : latte di mandorla o soia o riso, mandorle o anacardi o nocciole o arachidi, lievito alimentare in scaglie, olio extra vergine d'oliva, sale e spezie.
Varianti con semini vari (papavero, sesamo, chia) ed erbette varie (erba cipollina, rosmarino, timo ecc.)

Qualche suggerimento collaudato:
Anacardi, latte di mandorla, lievito alimentare, aglio, olio, sale (a crudo)
Latte di soia o mandorla, farina, panna di soia, agar agar, lievito, aceto di mele, aglio (simil mozzarella)
Latte di mandorla, farina, amido, agar agar, lievito, spezie varie (esempio paprika)
e tutte le varianti che ci e vi possono venire in mente.



Latte vegetale 

Latte vegetale fatto in casa : di mandorla (crudista), di soia, di avena, di riso ecc ecc ecc.

Ragù di soia

Preparato per ragù in bianco o con pomodoro.
Ingredienti : okara o granulare di soia o seitan, (pomodoro), erbe aromatiche, spezie, sale.



 

Oppure...

Puoi venire a trovarci e restare direttamente a cena da noi e questi sono alcuni dei piatti che potresti trovare!!

coppetta di panna di soia fatta in casa con sciroppo di fragola e quinoa soffiata


muffins: all'arancia con glassa al limone, al cioccolato con glassa alla banana, multicereali con glassa alla fragola.


zucchine tonde ripiene


patata ventaglio con polpettine di riso e ceci e salse fatte in casa (ketchup e soianese)


riso basmati pinoli, uvetta e menta, soianese, formaggetto veg e involtini di vite


involtini di verza


seitan spadellato coi champignon e patate al forno


No-Cheese cake alle more


arrosti di seitan ripieni di spinaci, carote, formaggio veg.

martedì 3 aprile 2018

4 anni dopo

Spesso, soprattutto durante questo periodo di grave difficoltà, ci viene chiesto perchè non troviamo un altro posto.
Più bello, più grande, più piccolo, più economico, più qualcosa, meno qualcos altro.
Vero ci sono tanti lavori da fare, ci sono troppi spazi, è ingestibile solo in due persone, 2000 euro di affitto a riscatto sono tanti, c'è l'acqua del pozzo e ti devi regolare nel consumo con le precipitazioni, c'è il minimo voltaggio perchè vogliamo consumare il meno possibile, ci sono quei capannoni così grigi...
Ecco, il punto è proprio questo: ci sono quei capannoni così tetri, così grigi, così brutti, così cupi.
E' proprio nascosto dentro ad uno di essi il motivo per il quale nessun altro posto potrà mai essere meglio di questo.
4 anni fa, qualcuno entrò dentro a quello più grande, il numero 7.
100 metri di lunghezzi per 10 di larghezza, l'unico con il pavimento piatrellato.
Davanti a se migliaia di pallidi visi terrorizzati si chiedevano che stesse succedendo.
2 di quei visini pallidi uscirono e videro la luce del sole per la prima volta nella loro vita.
Quei 2 visini fecero chiudere l'allevamento, con la loro storia.
Ora loro non ci sono più.
La voglia di restare a dormire sotto le stelle si è portata via Lisetta.
La crescita anomala indotta a questi animali invece si è portata via Giorgina.
Giorgina ci ha lasciati che aveva solo 2 anni ma il cuore e le zampe di una vecchina che troppe ne ha vissute nella propria esistenza.
Loro non ci sono più, ma noi ci siamo ancora.
Guardiamo ogni sera al tramonto quei capannoni con gli stessi occhi con i quali li guardava lei, dolce Giorgi, mentre prima di andare a dormire ricordava quanto era successo lì dentro nel corso del tempo e ammirava quanto invece stava accadendo ora pregustando un futuro sempre più bello, con gli occhi velati di tristezza sia per i tanti e tante compagn* finiti al macello, sia per la consapevolezza di non riuscire a vederlo questo futuro così lontano.
Guardiamo ogni sera i capannoni come fossimo lei.
Ma guardiamo ogni sera le belve che vanno a dormire e quelle che invece si risvegliano con gli occhi lucidi di chi ancora crede che ciò che vede non esista se non nella propria immaginazione.
Un'isola nascosta dalla nebbia che al risveglio scompare.
L'isola invece non è una visione, l'isola c'è e resiste.
Lo fa per loro, perchè sa che se questa visione scompare appaiono immediatamente altre migliaia di Lisetta e Giorgina, altre migliaia di pallidi visi, altre migliaia di bianchi fantasmi.
No, non vogliamo cercare un altro posto.
Il nostro posto è qui per evitare a tutto ciò di accadere.
Il nostro posto è qui, dove la sera migliaia di candide nuvole a forma di tacchino volano verso oriente per lasciare spazio alla notte e alle danze dei caprioli.
Agripunk non potrà mai essere lo stesso da un'altra parte...

mercoledì 28 marzo 2018

Non è un pesce, è APRILE

La primavera è notevole e vogliamo invitare chi ci segue e chi ci seguirà a dei bellissimi appuntamenti #supportAgripunk con la nostra storia.

domenica 1 aprile pranzo di autofinanziamento al rifugio!


Dalle 13.00 con cibo autoprodotto e a km O, bio ed esclusivamente vegetale:
xXx Crostini con Hummus di ceci speziato.
xXx Stracci integrali Pink Cream.
xXx Finger food:
x Falafel
x Crocchette di patate e bieta
x Pepite di patate e ceci
x Bastoncini di rapa dal colletto viola
x Pinzimonio
xXx Tiramisùvvia

Al pomeriggio pascolata digestiva con racconti dell'ex allevamento, della nascita del rifugio e della situazione attuale.
Chi vuole può rimanere anche la sera della domenica, restare a dormire qui e darci una mano il giorno dopo a fare un pò di cosine e stare un pò con le belve nel bosco visto che anche il 2 è festa.
Il tutto ad offerta libera a seconda delle possibilità di ognuno.
I pranzi di autofinanziamento sono molto importanti per riuscire a portare avanti la baracca, così anche qualche manina in più per qualche giorno per noi sono boccate di ossigeno.

Prenotazione consigliata (fino al 30 marzo) al numero 055996946 oppure alla mail agripunkonlus@gmail.com

sabato 7 aprile - Banchino all'HardcoreFEST Grida dai Fienili a Suzzara!

A Suzzara (MN) Dalle 18 maxi valanga punk hardcore, ritmi serrati e velocità a cura di:
Jonestown kids - POWERVIOLENCE da Parma
Overdrive banzai - PUNK/HARDCORE da Ferrara e Modena
Reset clan - PUNK/HARDCORE da Verona
First brawl - HARDCORE da Modena
Uprising - NY HARDCORE da Brescia
Wah '77 - SPEED PUNK da Parma
Borderline - RAPCORE da Mantova

Ci saremo anche noi con magliette e spilline per autofinanziamento!


domenica 8 aprile - Aperitivo benefit per il rifugio - Ferrara

Le compagne e i compagni ferraresi, le amiche e gli amici di LAV Ferrara e Animal Defender vi invitano ad un aperitivo benefit per Agripunk, rifugio antispecista per animali di ogni specie liberati dall'industria dello sfruttamento e dal sistema del dominio che sorge dove prima c'era un allevamento intensivo di tacchini.
Dove ora invece vivono liberi capre, pecore, mucche, asini, maiali, polli, una bufalina e tanti altri, incluse le persone che ogni giorno lavorano perchè tutto questo possa esistere.
Dalle 18.30 aperitivo presso La vegana a Ferrara e poi chiacchierata!
Prenotazione ai numeri 3388688114 e 3455325050



sabato 14 - domenica 15 aprile - Agripunk - Anche i cani mangiano l'erba!

A presto più dettagli sul programma comunque sarà un weekend dedicato all'agricoltura naturale e ai cani.
Ogni weekend che possiamo vi invitiamo a venirci a trovare.
Per condividere con noi le spalate di cacca e paglia.
Per lasciarvi infangare dalle cinghialine.
Per farvi assalire dai piccioni.
Per farvi incornare dalle capre e molestare dalle pecore.
Per passare una serena giornata tra boschi, prati e alberi.
Per riscoprire il vostro lato selvatico e il piacere della campagna.
Cercando erbe aromatiche, raccogliendo i primi frutti, coccolando le prime piantine imparando a riconoscerle perchè anche i cani mangiano l'erba, e anche i vegani a volte la devono mangiare!

Pasti preparati volontariamente ad offerta per il rifugio.

Abiti e scarpe comodi.

E' fortemente consigliata la prenotazione con qualche giorno di anticipo.

Cani ammessi ma previa prenotazione, soprattutto essendo un evento sui cani.


venerdì 20 - sabato 21 aprile - Sound of Silence vol.3 - Stella Nera - Modena

Torna per il terzo anno il festival SOUND OF SILENCE!
Spazio Libertario Anarchico Stella Nera
Via Folloni, 67 - Modena

2 giorni di dibattiti, mercato BioFossalta, street food, concerti.
2 giorni di incontri e riflessioni, di condivisione e dialogo.
Quest'anno il silenzio lo vogliamo sconquassare!

In un'epoca di retoriche animalare, scese in campo politiche di improbabili e riesumati, gruppi allo sbando senza alcun contenuto, delegittimazione delle istanze dell'antispecismo, noi vogliamo gridare, rivendicare e riappropriarci di queste istanze anarchiche e libertarie proprie dell'antispecismo!

Vogliamo gridare a tutt* che antifascismo è antispecismo, che siamo anarchici e che abbiamo allargato la nostra prospettiva e la nostra consapevolezza alla liberazione totale, di tutti gli esseri viventi compresa la terra sulla quale viviamo.
Che siamo solidali con tutte le lotte per la liberazione dall'oppressione, dai Mapuche a chi occupa per abitare, dai resistenti di Hambacher forst a Notav, Notap.
Che siamo solidali con gli animali tutti, di qualunque specie, che si ribellano a questo sistema e lottano con tutte le loro forze per ottenere una tanto sognata ed agognata liberazione, perchè è la stessa liberazione per la quale lottiamo ogni giorno.

Gridiamo che ci opponiamo alla repressione, allo sfruttamento, ai fogli di via attuati dai politici, dalle multinazionali e dai vari controllori della nostra vita.

Spezziamo questo silenzio e gridiamo che noi r-esistiamo e r-esisteremo al fianco di chiunque altro r-esiste al mondo.

PROGRAMMA
====================================
VENERDI' 20 APRILE dalle 18.00 mercato Biofossalta e mercatino delle autoproduzioni, pizzata ed esposizione del reportage fotografico sulla nave IUVENTA che soccorre i migranti nel Mediterraneo a cura di Selene Ena

Dalle 20.00 introduzione al festival

Dalle 20.30 dibattito su veganarchismo con Nicholas Tomeo

Dalle 21.30 Tavolo di confronto su "Percezione animale e questione animale"

Dalle 23.00 concerti con NANA DISAGIO ACUSTICO
RE CANE E SUO MARITO, TURN AGAINST

====================================
SABATO 21 APRILE dalle 16.00 apertura giornata con distro, autoproduzioni, esposizione reportage fotografico e presentazione dei dibattiti della giornata

Dalle 17.00 “Questioni di specie” presentazione del libro a cura di Massimo Filippi

Dalle 18.00 “Animali in rivolta” presentazione del libro e dibattito a cura del collettivo Resistenza Animale

Dalle 19.00 cena e mojito

Dalle 20.30 “Dal greenwashing alla svendita degli ideali di liberazione: multinazionali dell’attivismo e del capitale” a cura di Earth Riot

Dalle 21.30 “Infiltrazioni fasciste nel movimento di liberazione animale” a cura di Contagio Antispecista

Dalle 23.00 concerti con SPOILED, CONFINE e CARNERO
====================================

lunedì 30 aprile - Banchino al RAVENNA HARDCORE VOL 2 - C.S.A. Spartaco

RAVENNAHC VOL.2
Ore 16.30// writing&live painting
Ore 18.30// workshop di cosmesi naturale:

dimostrazione su come creare saponi, dentifrici e unguenti
Ore 20.00// LIVE
autotomia (Imola)
rak-shaza (HC-Rap Taranto)
tullamore (alcoholic celtic punk Pavia)
inganno (Taranto HC)
loskifos (HCTrash ‘90)
aids (rotten’roll HC)
///////
|dalle 18.30 fino ad esaurimento è possibile mangiare|

sabato 17 marzo 2018

Perchè non comprare agnelli (vitelli, capretti, maialini ecc) oppure finanziare le raccolte fondi a tale scopo.

"Linea guida all'Alimentazione razionata:
Sciogliere il latte alla temperatura di 45° e miscelare per 3 minuti circa. Età Prodotto Supplemento:
1° giorno: 75cc. colostro x 6 pasti
dal 2° al 4° giorno: 70cc. colostro x 6 pasti
dal 5° al 12° giorno: 150cc. Sprayfo x 5 pasti
Acqua-fieno-concentrato
dal 13° al 15° giorno: 500cc. Sprayfo x 3 pasti
dal 16° al 28° giorno: 800cc. Sprayfo x 2 pasti
dal 29° al 36° giorno: 600cc. Sprayfo x 2 pasti
dal 37° al 42° giorno: 400cc. Sprayfo x 2 pasti
Somministrare il latte alla temperatura di 30/35°C. Alimentazione a volontà:
Sciogliere il latte alla temperatura di 10-15° e miscelare per 3 minuti circa
Si raccomanda di somministrare il latte tramite un contenitore munito di tettarella.
Preparato correttamente, rimane in soluzione per 24 ore.
Età Prodotto Supplemento.
1° giorno: 75cc. colostro x 6 pasti.
dal 2° al 6° giorno: Sprayfo a volontà.
dal 7° al 42° giorno: Sprayfo a volontà.
Acqua-fieno-concentrato.
Concentrazione:
Agnelli: utilizzare di norma 200 gr. di polvere per litro di latte ricostituito.
Capretti: utilizzare di norma 125 gr. di polvere per litro di latte ricostituito."
Dalla confezione di LATTE ARTIFICIALE IN POLVERE SPRAYFO PER AGNELLO O CAPRETTO in vendita a 79 euro per 25 kg.

DAL 42° giorno in poi non è specificato perchè l'agnello di solito va al macello.
Quando un agnello invece ha la fortuna di poter vivere, le cose funzionano LIEVEMENTE diverse e le persone che devono prendersene cura hanno dai 3-4 mesi ai 6-7 mesi di impegno totale e costante, attenzione e dedizione, ansia e paura per ogni singolo cucciolo.
La concentrazione del latte rimane quella, il prezzo del sacco anche però cambia questo: la persona che deve allattare l'agnellino deve sfamarlo per i primi 40 giorni ogni 3 ore (notte inclusa) portando un pochino l'agnello all'aperto se la temperatura lo consente e facendogli assaggiare il primo fieno, la terra, le radici, le corteccine; i successivi 40 giorni può saltare una poppata notturna ma le altre devono essere sempre ogni 3 ore e in più si inizia l'inserimento nel pascolo accompagnando l'agnello a conoscere gli altri componenti del gregge-mandria e le erbe che deve mangiare (vedendo gli altri li prende d'esempio).
Poi si inzia a diminuire la concentrazione di latte in polvere a scalare per altri 40 giorni aumentando le ore tra una poppata e l'altra gradualmente fino ad arrivare a dargli solo acqua e portandolo sempre di più al pascolo e dandogli sempre più fieno fino a lasciarlo con il gregge definitivamente nel quale si sarà inserito in maniera armoniosa.
Prima di questa fase è opportuno verificare se son scesi i testicoli e provvedere subito alla castrazione.
A volte l'allattamento e il successivo svezzamento possono durare anche sei mesi.
Con la madre prenderebbero il latte per più tempo probabilmente ma essendo questo latte artificiale super pompato è meglio non esagerare, si rischiano casi di diarrea.
Tutto questo moltiplicato per ogni agnello.
Senza considerare eventuali integratori, i trattamenti di routine, le cure se disgraziatamente parte una gastrointerite o se hanno la sfiga di avere la "sindrome del muscolo bianco" causata dalla carenza di magnesio e vitamina E e anche lo stress e il dolore per gli eventuali che non ce la fanno (l'allattamento artificiale di un ruminante è superdelicatissimo e certe patologie sono congenite ed ereditarie).
Ah piccolo dettaglio... comprando questo latte in polvere finanziate e ci costringete a finanziare la zootecnia visto che l'ingrediente principale è il latte vaccino, quindi preso da mucche rinchiuse e prosciugate per il proprio latte.
E ci costringete a finanziare anche la deforestazione visto che la maggior parte delle marche in commercio contengono olio di palma.
Se è per un'emergenza chiudiamo un occhio e facciamo tutto ciò che è possibile, siam qui per questo.
Ma se deve essere la routine, no.
Ricordatevelo bene quando deciderete di finanziare un pastore comprandogli degli agnelli e quando poi vi incazzerete perchè i rifugi vi diranno di NO dopo che avrete detto che li avete comprati e che non provvederete ad aiutare economicamente con il mantenimento.
Ricordatevelo perchè mentre voi mercificate una vita pagandola dai 70 ei 120 euro, i rifugi sono costretti a dire di no anche a chi li salva e libera per davvero, perchè non ci sono soldi e non si possono nemmeno chiedere aiuti e altri fondi, ciucciati tutti dalle campagne di acquisto dei suddetti agnelli.
Ricordatevelo perchè ci sono altre vie e altri metodi per liberarli, aguzzate l'ingegno!|
Non state risolvendo il problema, i maschi che nascono li devono vendere.
Che sia a voi o ad un macellaio a loro poco importa.
Anzi, gli importa perchè a voi ve li fan pagare di più.
Potreste dire che importa a quel singolo animale che ha risparmiata la vita, ma importa anche a quella pecora che si vede comunque portar via il figlio per essere ingravidata ancora e ancora e ancora e importa ancor di più a quei cuccioli che grazie a voi nasceranno e finiranno comunque o al macello o morti in mezzo ad un prato.
Importa a tutti quegli animali che già vivono liberi nei rifugi di cui molti spesso si dimenticano o credono che vivano solo di aria e d'amore.
Importa a quegli animali liberati i quali non possiamo soccorrere ed accogliere perchè ci mancano forze e fondi.
Detto ciò ribadiamo che NOI COME RIFUGIO CI RIFIUTIAMO DI ALIMENTARE QUESTO CIRCOLO VIZIOSO CHE NON PORTA A NESSUNA LIBERAZIONE QUINDI SE VI CAPITA DI "TROVARE" QUALCHE CUCCIOLO SMARRITO O VE LO REGALANO OPPURE NE REGALATE ( magari già svezzato ) E VI VA DI AIUTARCI ALMENO UN PO' CON IL SUO MANTENIMENTO, SIAM QUI A BRACCIA APERTE.
DIVERSAMENTE PER CORTESIA NON CONTATTATECI NEMMENO.
Supportate i rifugi e gli animali che già ci vivono, cercate di liberare altri individui e non mercificate l'esistenza altrui.
Grazie.

Dez, David e tutte le altre belve.



giovedì 15 marzo 2018

Sei pront* ad essere Polz?

Guardami negli occhi, senti il mio respiro, siediti di fronte a me e lasciati raccontare una storia, la mia storia.
Non occorre parlare o muggire o belare, libera la mente e immagina di essere me o meglio, diventa me.
Vedi te stess* mentre nasci in una stalla, tirat* fuori da una corda legata alle zampe. Lo senti il tonfo? La vedi tua madre sdraiata a terra? Lo vedi mentre le strappano le marche auricolari e le mettono alle tue orecchie?
Senti mentre ti portano via e ti mettono con le altre vitelle e ti danno il nutrimento da una tettarella di plastica.
Senti sulla tua pelle i giorni che passano inesorabili sempre uguali fino al giorno in cui arriva un veterinario che ti infila un braccio nella vagina per fecondarti artificialmente.
Vivi la mia gravidanza, vivi il mio parto, senti il mio cucciolo che viene estratto e portato via come è successo a me.
Senti ancora più nel profondo, nelle tue viscere, altri giorni durante i quali vieni attaccat* ad una macchina per la mungitura mentre senti tua figlia muggire più lontano. O è un figlio? Allora non lo senti più.
Lo senti il tedio? Lo senti il panico?
Ecco ora senti ancora più forte come una martellata nel cervello una nuova inseminazione, un nuovo parto, altre mungiture.
Le vedi le tue sorelle che partoriscono accanto a te e che scompaiono una volta rimaste a terra?
Lo senti nel profondo dell'anima tutto questo?
Ecco, quando ti trovi davanti a me è questo che devi sentire, provare, vivere.
Ecco, possiamo andare oltre e puoi sentire il resto della storia.
Ora devi sentire l'ansia di essere caricat* su un camion con altre 4 tue sorelle, devi sentire l'angoscia quando vedi una di loro scendere.
Andrà a star bene ma tu non lo sai, voi non lo sapete.
Il tuo viaggio prosegue, la senti la paura che aumenta?
Il camion si ferma. E' buio, non vuoi scendere.
Ad un certo punto scendi e ti incazzi perchè hai paura che la altre se ne vadano, anche loro.
Ma le altre invece scendono. Lo senti il sollievo?
La senti la gioia del primo giorno nel prato a ridosso del bosco?
La senti di nuovo l'ansia perchè stai per partorire e non sai cosa accadrà?
Ora puoi rilassarti, perchè ora devi sentire in ogni tuo atomo la soddisfazione e la fierezza di poter crescere tuo figlio.
2 anni fa annusavi la primavera speranzosa, ora hai ancora tuo figlio accanto che compie 2 anni il 17 marzo e ancora non si stacca da te.
Lo senti?
Ok se lo senti ora puoi essere me.
Ora sei anche tu Polz.

domenica 11 marzo 2018

Support Agripunk! How to do UPDATED!!

Siamo qui a rinnovare l'appello a tutte le persone singole, ai collettivi, ai gruppi ed alle associazioni che ci seguono e che condividono quello che facciamo per chiedervi di aiutarci con un supporto economico mensile costante adottando e supportando Agripunk.
In questo anno molti animali si sono salvati, molti sono stati liberati in natura, molti si sono recuperati da condizioni difficili, purtroppo alcuni ci hanno lasciati dopo aver vissuto una vita serena in nostra compagnia, ma molti di più attendono di poter venire qui a vivere sereni.

Condividi e supporta il crowdfunding internazionale su Gofoundme!!

 #supportAgripunk

 Attualmente vivono con noi (i nuovi li trovate in grassetto):
- 15 colombe + x piccioni (un centinaio o più): Tenente, Elastichino, Reginetta, Adidas, Cappuccino, Pinguino, Bert, Pull, eccetera.
- svariate galline ovaiole, gallinelle semiselvatiche, polli, capponi, galletti e pulcini: Cip, La Rossina, Kali, Michelangelo, Marta, Alicia, il magnifico pulcino ad oggi il Giovane Pinky, Oh, Ci, Min, le Pisane, la gang dei Capponi, la Burlesque, Crestastorta, i Signori Rossi, eccetera.
- 1 faraona ma vale per dieci, il suo nome è Ten Cent.
- 5 papere (2 si sono aggiunte): Marylin, Tinetta, Tano, Lora, Nina.
- 4 conigli: Xena, Olimpia, Columbine, Alaska.
- 3 cani (2 hanno traslocato con rispettivi amici umani che salutiamo): Zena, Bisbe il cane più veloce del mondo e il terribile Diablo.
- 6 gatte (2 hanno traslocato sempre con rispettiva amica umana): Maria, Raia, Mistika, Morgana, Isotta e Ginevra.
- una gatta e un gatto selvatico, La Puzza e Dimitri, più alcuni a-mici sempre selvatici che ogni tanto si portano dietro.
- 3 mucchine: Polz, Io e Verdena.
- 2 torelli: Stella e Scilla.
- La bufalina Matilde
- 18 capre: Pati, Cappuccina, Pennywise, Palmira, Capri, Mona, Mukketta B, Mukketta N, Mukketta P (le Spice Goats), Wilma aka Franzoni Annamaria, Spawn, Kessler, Setter, Marta, Maia, Ghilberto, Goran, Klunni.
- La maialona Cocò con le sue 2 figlie cinghialate Tempesa e Tormenta.
- La cinghialina Bufera e il cinghialone Pablo di San Leolino.
- 9 maialini randagi: Lucy la vietnamita del Monte Falterona, Primula, Castagna e Quercia e i loro cuccioli Berto, Berta, Patty, Selma e Atreyu.
- 15 pecore (sempre in aumento): Tina, Naomi, Bruto, Ilario, Mela, Nubi, Sole, Mefisto, Speranza, Matta, Pepi, Spumina, Meringa, Gianduia, Faustina.
- I 2 asinelli Antonio e Zefiro.
Abbiamo fatto il conto di quanto spendiamo mensilmente per loro includendo la spesa dell'affitto:
  +40     gruppo piccioni un sacco da 10 euro a settimana
  +90     gruppo polli 2 sacchi da 15 euro ogni 10 gg
  +50     gruppo conigli 1 sacco da 25 euro al mese + verdura
  +25     per i cani un sacco da 5 euro ogni 5 giorni
  +75     per i gatti un sacco da 75 euro al mese
+200   fieno in rotoballe
+100   fieno crock, pellet, sale, fitoterapici e integratori
+270   verdura, pane pasta e mele
==================================================
=850 euro al mese totali
+ 2000 di affitto + 150 di spese extra (es. veterinario o bollette)
spesa mensile circa 3000 euro al mese per tutte le belve.
Considerando anche che rimane da recintare buona parte del pascolo e da finire di sistemare le strutture, ma per quello faremo delle raccolte fondi mirate a cui potrete partecipare.
Considerando anche che abbiamo arretrati dell'affitto che ci tiriamo dietro da un anno, faremo una raccolta fondi specifica su buonacausa a cui potrete partecipare, altrimenti dovremmo trovare un altro posto.
Nella "lista" degli animali salvati manca un numero importante...
Manca il conto di quei 30.000 tacchini che ogni 3 mesi sarebbero stati rinchiusi qui dentro che in un anno sono 120.000 animali.
Qualcuno potrebbe pensare che questi 120.000 animali comunque ora sono allevati da qualche altra parte, ma non è così anzi, oltre a questo allevamento è stato chiuso (e lo è ancora) anche l'altro dello stesso allevatore e lui non alleva più quindi sono 120.000 tacchini morti in meno più almeno altri 20.000 circa. OGNI ANNO.
Per noi questo posto è un pezzo di anima e cuore e lo è per molti altri, animali umani e non.
La sua rinascita è la rinascita di tanti.
Questi capannoni vuoti ogni mattina ci danno la spinta per dare tutto quello che è nelle nostre possibilità a questa causa.
Però possiamo farlo se abbiamo una spalla alla quale appoggiarci quando la fatica si fa sentire.
Possiamo farlo se alla nostra forza si uniscono altre forze.
Quindi con il cuore in mano, vi chiediamo SUPPORTA AGRIPUNK, ADOTTALI TUTT*!

Intestatario AGRIPUNK ONLUS

IBAN IT11P0501802800000012165098
Questo è il nostro conto banca etica, per aiutarci a sostenere le belve puoi mandare la tua donazione tramite bonifico bancario o su Paypal e carte di credito.

Anche donando un solo euro al giorno ci aiuterete tantissimo!

 OPPURE VUOI ADERIRE ALLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER SUPPORTARE CON UNA DONAZIONE RICORRENTE ANNUALE O MENSILE ?
E puoi donarci anche il tuo 5x1000! 
C.F. 90032580517
Puoi farlo donando una quota annuale a partire da 120 euro o una quota mensile a partire da 10 euro, disponendo un bonifico ricorrente sul nostro conto apposito per l'affitto:

AGRIPUNK ONLUS
IBAN IT32W0359901899050188529829
BIC CCRTIT2TXXX
BANCA POPOLARE ETICA
Causale: donazione Agripunk ONLUS

N.B. Una quota dell'affitto o dell'adozione di un ettaro hanno la stessa valenza e scopo di un'adozione a distanza solo che invece di sostenere a distanza il singolo animale, in questo modo adotti tutt*.

#supportAgripunk 





#supportAgripunk

lunedì 5 marzo 2018

[SAB10MAR&DOM11MAR2018] Festa della semina Livorno 2018 - ex caserma occupata


Vi aspettiamo sabato e domenica prossima, 10 e 11 marzo duemiladiciotto alla ex caserma occupata a Livorno per la Festa della Semina 2018.

In particolare vi segnaliamo domenica alle 12.30 il PRANZO BENEFIT AGRIPUNK a cura del Mercato Autogestito Rurale Clandestino. Il pranzo è un benefit per Agripunk Onlus e prevede un offerta minima di 10 euro. Vivamente consigliata la prenotazione al numero 347 295 8503.

A seguire, verso le 14.00 faremo una Presentazione del progetto Agripunk e poi ovviamente dibattito.


Link all'evento su FB


======== PROGRAMMA =========

lunedì 15 gennaio 2018

[SAB3FEB&DOM4FEB] FESTA DELLA SEMINA DUEMILADICIOTTO

SABATO 3 FEBBRAIO DALLE 19:00
APERIPUNX A OFFERTA CON MUSICA TEK&PUNK
BY TECHNOTERRA

DOMENICA 4 FEBBRAIO DALLE 10:00
SEMINIAMO CONTRO
LE MULTINAZIONALI

DALLE 17:00 DIBATTITO
CANAPA E ANTIFASCISMO: Altre prospettive di lotta contro l'imborghesimento della società. Bigottismo come punto d'ingresso di teorie e pratiche discriminatorie oltre alle "solite" che siamo abituati ad individuare.

SI CANI NO NAZI DI VETRO (Il cane nazi di vetro che non può andare ai concerti punk)

SE VUOI UN LETTO AFFRETTATI A PRENOTARE
CHI PRIMO ARRIVA  MEGLIO ALLOGGIA

Evento fb

AGRIPUNK ONLUS - 055996946 - AGRIPUNKONLUS@GMAIL.COM

Facebook direct

Post più popolari del mese